Quello del risparmio d’acqua è un tema sempre più urgente e condiviso. Sono tantissime, infatti, le occasioni in cui “sprechiamo” litri e litri del prezioso oro blu, anche quando potrebbe non essere necessario. Tanto che diverse realtà stanno studiando sistemi alternativi per riciclare l’acqua non destinata al consumo umano. Ad esempio, sapete quanti litri d’acqua servono per lavare un’auto? Almeno 220 con i metodi tradizionali, ma zero con un nuovo approccio messo a punto da un’azienda del settore. La risposta viene da Istobal, impresa spagnola attiva nella manutenzione dei veicoli, che riesce ad alimentare l’intero impianto di lavaggio con acqua trattata, quindi con un riciclo del 100% e sversamenti pari a zero. Quello messo a punto da Istobal è il primo impianto di depurazione biologica e di riciclaggio in grado di trattare il 100% dell’acqua proveniente dal lavaggio esterno dei veicoli e di ottenere la massima qualità per il suo successivo riutilizzo in tutte le fasi di lavaggio, compresa l’osmosi nella finitura finale, in cui viene tradizionalmente utilizzata acqua dolce.

Fino a 1.160 litri d’acqua risparmiati a lavaggio
Il sistema di lavaggio che utilizza l’impianto di depurazione Istobal è adatto alle aree di lavaggio di auto, autobus, tram e camion e permette di risparmiare dai 220 litri (tanti se ne utilizzano per lavare un’auto) ai 1.160 utilizzati per i camion. Una lotta alla spreco davvero importante.