La doccia, stando ad alcuni recenti rapporti, rappresenta il 22% dell’intero consumo idrico delle famiglie. Bene, siamo puliti: ma siamo pure ecologici? Anche se l’attenzione a non sprecare nessun risorsa cresce, è altrettanto vero che si può fare di più. Ecco qualche facile consiglio per risparmiare acqua e anche energia per il riscaldamento, dato che quasi nessuno si lava con l’acqua gelida! 

Quattro minuti bastano
E’ piacevole rilassarsi sotto la doccia, ma quanta acqua sprecata! In più, restare per troppo tempo sotto l’acqua calda può danneggiare la pelle: per lavarsi con cura bastano quattro minuti, il tempo medio di una canzone. E, se si vuole prolungare la permanenza nella doccia, è opportuno chiudere il rubinetto quando ci si insapona o si fa lo shampoo. Sembrano piccolezze, ma si tratta di un risparmio di moltissimi litri d’acqua.

Soffione efficiente
Il tipo di soffione che si utilizza fa un’enorme differenza quando si tratta di risparmiare acqua in bagno. Installando un soffione efficiente dal punto di vista idrico, ogni famiglia può risparmiare fino a 20.000 litri di acqua all’anno. Per essere considerato “risparmioso” dal punto di vista idrico, un soffione dovrebbe erogare non più  di 9 litri di acqua al minuto.

Recuperare l’acqua
Una classica abitudine che abbiamo tutti è quella di lasciar scorrere l’acqua della doccia nell’attesa che si scaldi, prima di entrare nel box. Perchè allora non raccoglierla in un secchio, così da poterla usare ad esempio per innaffiare le piante o lavare i pavimenti? Ogni minuto di acqua corrente può costare fino a 10 litri “buttati” nello scarico.