Gli indiani, che in fatto di medicina naturale e cure ayurvediche non sono secondi a nessuno, sostengono che l’acqua haldi abbia delle proprietà sorprendenti. Dall’alzare le difese immunitarie a coadiuvare nella perdita di peso, questa bevanda antichissima è un elisir prezioso. Ma di cosa si tratta? Nonostante il nome esotico, haldi, questo preparato è semplicemente acqua e curcuma, riconosciuta come un superfood anche alle nostre latitudini. Nelle case indiane, non manca mai in cucina, anche perchè serve per il buonissimo curry!

Come si prepara l’acqua haldi
La preparazione è facilissima: basta prendere un pentolino, versarvi un bicchiere d’acqua e portare a bollore. Quindi si uniscono 2 pizzichi di haldi (curcuma), si mescola con cura e si fa bollire per un altro paio di minuti. A questo punto si spegne il fuoco, si filtra l’acqua e si beve questa tisana ben calda. Per un gusto più delicato, si può aggiungere un cucchiaino di miele. 

Benefici a ogni sorso
L’acqua haldi, secondo i suoi fan, ha molteplici applicazioni e regala tanti benefici. Ad esempio la curcuma ha proprietà antinfiammatorie, che possono aiutare ad alleviare i dolori articolari, ma anche doti antibatteriche, preziose per tenere alla larga le malattie, ed è ricca di antiossidanti, che mantengono la pelle liscia e soprattutto giovane. In più, è un ottimo digestivo naturale e serve a dare una sferzata al metabolismo, un aiuto importante quando si desidera perdere un po’ di peso.