Quante volte bisogna lavare i capelli, nell’arco della settimana, per averli puliti, lucidi, in ordine? I pareri in merito si sprecano, e ognuno di noi ha la propria teoria. C’è una folta schiera di fan dello shampoo tutti i giorni, così come ci sono dei sostenitori del “poco è meglio”. Qual è dunque la verità, o meglio la soluzione che fa star bene la chioma e magari anche risparmiare un po’ d’acqua? La risposta, forse definitiva, è arrivata da un team di scienziati dell’American Academy of Dermatologist (AAD).

Ogni capello ha le sue esigenze
Fermo restando che una soluzione valida per tutti purtroppo non esiste – dipende anche da clima, stile di vita, attività sportiva – gli esperti americani sostengono che è sbagliato ritenere che se non si lavano i capelli tutti i giorni questi diventeranno unti. Anzi, si potrebbe ottenere l’effetto opposto. L’indicazione generale è quella di concedersi uno shampoo una o due volte alla settimana, non di più. In alcuni casi, ad esempio in presenza di capelli secchi, tinti o trattati, la frequenza dovrebbe essere ancora inferiore. Altrimenti, si rischia di stressare ulteriormente la chioma, rendendola fragile e tendente a spezzarsi.

Più shampoo per i giovani, meno per gli over
Anche l’età può avere un ruolo nel decidere quante volte a settimana lavarsi i capelli. I giovani, specie durante gli anni della pubertà, producono tantissimi ormoni: il che significa che le ghiandole sebacee funzionano di più e potrebbero provocare una quantità maggiore di sebo. Per questa ragione i teenager hanno sovente un cuoio capelluto che tende al grasso e che quindi va lavato più spesso. Per le persone più in là con gli anni accade invece l’esatto opposto, e la pelle tende a seccarsi: se si è più “grandi”, quindi, c’è bisogno di fare meno shampoo. Come consigliano gli esperti, una o due volte la settimana è sufficiente per avere capelli belli e sani.