La moda piace a tutti, e noi italiani siamo dei maestri in fatto di gusto estetico. Ma ci siamo mai chiesti quanta acqua nasconde il nostro guardaroba? Proprio così: l’industria del fashion è una delle più “assetate”. Dalla coltivazione delle materie prime – come il cotone per le t-shirt e i jeans – fino alla produzione dei capi di abbigliamento, servono miliardi di litri d’acqua ogni anno.

L’impronta idrica della moda 
Insomma, ciò che indossiamo ha un’impronta idrica davvero rilevante, che forse dovremmo conoscere e tenere in considerazione quando decidiamo di fare shopping. Un solo, piccolo dato: per ottenere un chilo di cotone vengono utilizzati 10.000 litri d’acqua.

Quanti litri d’acqua ci sono nell’armadio?
Sappiamo quanta acqua c’è nel nostro armadio? Per scoprirlo basta scorrere una recente ricerca condotta da Gap. Qesta “classifica” è utile per comprendere l’impatto che la moda ha sul consumo idrico globale. Vediamo quanta acqua serve per produrre i più comuni capi di abbigliamento:

  • 7.250 litri d’acqua per produrre un paio di jeans
  • 3.350 litri d’acqua per produrre una felpa  
  • 1.500 litri d’acqua per produrre una camicia
  • 850 litri d’acqua per produrre un paio di pantaloni  
  • 550 litri d’acqua per produrre un reggiseno
  • 375 litri d’acqua per produrre un paio di calzini

50 anni di acqua potabile in 5 paia di jeans
La ricerca è stata effettuata nel Regno Unito, e ha calcolato quanta acqua è stata utilizzata per comporre un guardaroba “tipo”. Le stime rivelano che ogni persona possiede in media 5 paia di jeans, 7 felpe con cappuccio e 10 t-shirt o camicie. Nei nostri cassetti ci sono poi in media 34 capi di biancheria intima, 22 reggiseni e 22 paia di calzini. L’acqua utilizzata per produrre questa collezione di abbigliamento è incredibile. Solo per i jeans appesi alle grucce sono stati usati 36.250 litri di acqua. Dato che una persona beve in media 691 litri di acqua all’anno, significa che i nostri cinque paia di jeans hanno “consumato” l’equivalente di 52,5 anni di acqua potabile necessari a un’individuo.