Passeggiare, contemplare il paesaggio, imparare di più sul mondo che ci circonda. Tutte queste esperienze, facilmente riconducibili a una visita guidata, si potranno presto vivere anche sul fondo del mare. Con un anno di ritardo a causa del Covid-19, infatti, prenderanno il via quest’estate le prime escursioni marine realizzate con la guida subacquea MObile Lab for Underwater eXploration, sistema multimediale che permetterà di muoversi lungo un tracciato ben delineato e in sicurezza, ovvero per il giusto tempo (il tempo di permanenza in acqua dipende anche dalla profondità a cui ci si trova e dalla temperatura) e variando l’altitudine.

Alla scoperta della città sottomarina di Baia
Le prime escursioni italiane saranno disponibili in Campania, alla scoperta dell’antica città sommersa di Baia, mentre in Grecia e in Croazia sono già realtà.
Il progetto Molux è stato finanziato dalla regione Calabria con i fondi europei per lo sviluppo regionale 2014-2020 ed è stato realizzato da un team di ricerca e progettazione di dispositivi subacquei proveniente da Tech4sea, 3DResearch, Italia Compositi e dal dipartimento DIMEG dell’Università della Calabria. La realizzazione del sistema multimediale ha previsto l’utilizzo di un veicolo di superficie, poggiato sul mare, per tracciare la conformazione del fondo marino. A partire da questa, si è definito il percorso più bello e sicuro per raggiungere una o più tappe. Et voilà, l’escursione è servita. Resti millenari, relitti di qualche secolo fa e soprattutto le infinite bellezze naturali sottomarine non sono mai state così vicine.

Foto: https://raccontidicalabria.regione.calabria.it/racconto/molux/