Mancano poche ore al Natale e ai pranzi e alle cene con parenti e amici: sulla tavola ci saranno un’infinità di cose buone e sarà difficile resistere alla tentazione di assaggiare tutto… Fermo restando che ogni tanto qualche “sgarro” a un regime alimentare sano e salutare è legittimo, per non sentirsi appesantiti dopo il weekend di festa si può giocare d’anticipo e seguire qualche piccola accortezza salvalinea. E sì, come spesso accade, un prezioso aiuto arriva proprio dall’acqua.

Un bicchiere d’acqua frizzante invece di un aperitivo
Gli alcolici, ma anche molti analcolici, contengono zuccheri che attentano al peso forma. Se si ha voglia di bollicine per l’aperitivo, prima di mettersi a tavola, piuttosto che riempire il bicchiere di vino conviene farlo con l’acqua frizzante, magari insaporita con una fettina di limone. Tra l’altro, se si installa a casa un purificatore d’acqua IWM dotato di gasatore, si avrà sempre a disposizione la migliore acqua frizzante, leggera e priva di ogni impurità. Così, “risparmiando” sull’alcol e su altre bibite a favore dell’acqua – che aiuta anche a ridurre il senso di fame – si eviteranno calorie extra e si potranno assaggiare senza sensi di colpa le prelibatezze che verranno servite.

Il giorno dopo? Un piano detox
Se si eccede con il cibo durante il pranzo di Natale, come è quasi inevitabile che accada, si può subito correre ai ripari concedendosi una giornata detox nelle 24 ore successive. Sì quindi a piatti di verdura – insalate, ma anche zuppe leggere – per depurare l’organismo, e soprattutto sì all’acqua. Il nostro organismo ritroverà la giusta idratazione, eliminerà le tossine e consumerà in fretta le calorie eventualmente accumulate il giorno prima.