Lo sciabordio delle onde.Il tintinnio di una fontanella. Lo scrosciare di un torrente. Sono tutti rumori che immediatamente ci comunicano sensazioni di benessere. Ma c’è di più: anche stare semplicemente seduti accanto a uno specchio d’acqua, come un laghetto, ci rende subito più calmi e rilassati. La capacità dell’acqua di farci stare bene è un fenomeno che ha solide basi scientifiche: l’elemento liquido può infatti aiutare la nostra salute mentale e soprattutto essere la chiave per la felicità. “Gli esseri umani amano stare vicino all’acqua perché essa è intrinsecamente calmante”, spiega Sanam Hafeez, neuropsicologo di New York e professore della Columbia University. “Per molti di noi, l’acqua è un ricordo ancestrale, che ci riporta alla giovinezza e a momenti piacevoli. L’acqua ha una connotazione onirica, proprio come le nuvole, e ci consente di vedere e immaginare innumerevoli forme. Anche solo osservare uno specchio d’acqua fa sì che la nostra mente trovi subito pace”.

I test antistress
Hafeez non è il solo a sostenere questa teoria. Nel 2016, un team di ricercatori del Regno Unito ha pubblicato uno studio sugli “effetti calmanti e antistress” che ha la natura sull’uomo. Gli studiosi hanno misurato la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna di un gruppo di partecipanti mentre osservavano vari acquari: uno vuoto, uno parzialmente popolato di pesci e piante e l’ultimo pieno di “abitanti”. Lo studio ha rilevato che, in media, i visitatori rimanevano più a lungo a guardare l’acquario più vivo, quello con più animali e piante. Da un punto di vista psicologico, ciò potrebbe significare che maggiori livelli di biota (vita animale e vegetale) siano in grado di alleggerire le nostre menti e di allontanarci dallo stress quotidiano. In sintesi, più natura equivale a più benessere.
“Vivere vicino all’acqua, che si tratti del mare o di un laghetto, non è solo una fortuna perché si gode di un bel panorama: diversi studi dimostrano che ci sono molti benefici per la salute. La vicinanza all’acqua abbassa la pressione sanguigna, riduce lo stress, rilassa, migliorare la creatività e in generale genera un senso di felicità” afferma lo psichiatra Vinay Saranga. D’altronde, se ci pensiamo, il potere benefico dell’acqua viene sfruttato anche a fini commerciali: non è certo un caso se le camere d’hotel vista mare o vista lago costano di più….