Per lavare un’auto servono, in media, 160 litri d’acqua: in un anno, calcolando una media di tre lavaggi per ogni macchina circolante nel nostro Paese, si tratta addirittura di 18.720.000.000 litri d’acqua necessari a far splendere le nostre quattroruote. Un’enormità, davvero. Per questo deve essere accolta come una buona notizia l’esistenza di una società di autolavaggio che lava… senz’acqua.
Si chiama Wash Out, è stata fondata a Milano nel 2016, fa parte del gruppo Telepass e oggi è presente in 6 città: Bologna, Firenze, Milano, Monza, Roma e Torino.

Come funziona
Wash Out offre a privati  aziende il servizio di lavaggio auto e moto a domicilio: arriva all’indirizzo indicato un “Washer”, un professionista specializzato nel lavaggio ecologico, che lava il mezzo senza l’utilizzo dell’acqua. Utilizzando prodotto specifici – e non inquinanti – viene ripulita tutta la macchina: esterni, interni, vetri, ma sono disponibili sevizi quali l‘igienizzazione con disinfezione di tutte le superfici dell’abitacolo e purificazione dell’impianto di aria condizionata. Per fissare un appuntamento a avere un’idea dei costi basta compilare un breve form attraverso il sito o l’app.