Consumare i pasti a bordo piscina è un lusso non solo moderno. La “colazione sull’acqua” era sinonimo di ricchezza ed estrema raffinatezza anche ai tempi dell’Antica Roma, come rivela una recentissima scoperta fatta da un team di archeologici spagnoli a Villa Adriana, a Roma. I ritrovamenti hanno portato alla luce un basamento di marmo di Carrara circondato da piscine e fontane, sul quale l’imperatore Adriano e la moglie Vibia Sabina, insieme agli ospiti più illustri, consumavano i pasti.

Un trono tra le fontane per Adriano
Come ha dichiarato il professor Rafael Hidalgo Prieto, che ha diretto i lavori di ricerca, “Era un ninfeo, una fontana monumentale, una grande piscina con fontane tutt’attorno”. Gli archeologi hanno scoperto il ‘triclinium’ all’interno delle rovine della villa, nella zona del palazzo, e ritengono che l’imperatore si sarebbe sdraiato sulla piattaforma di marmo rialzata fiancheggiata dalle fontane: una specie di trono sulle acque, insomma, che non conosce altri esempi nella storia dell’antichità.