U n celebre detto recita: “Bevi che ti passa”, assicurando che con un goccetto si possono allontanare cattivi pensieri e malumore. Beh, è proprio così: basta bere acqua! Infatti, tra i principali effetti della disidratazione – molto frequente anche in inverno, perchè si avverte meno lo stimolo della sete – c’è anche un netto calo dell’energia, della vitalità e di conseguenza del buonumore.
Perciò, se ci si sente spesso nervosi, facilmente irritabili o semplicemente giù di tono, un semplice bicchier d’acqua potrebbe fare la differenza. Proprio come la fame può influenzare il nostro atteggiamento, lo stesso può dirsi della mancanza di acqua. Essere anche solo leggermente disidratati può contribuire a ridurre la carica e a far alzare i livelli di ansia e preoccupazione. Un basso livello d’acqua nel nostro organismo, infatti, sconvolge i delicati equilibri di dopamina e serotonina nel cervello, sostanze chimiche naturali che hanno proprio la funzione di controllare l’umore.

Un bicchier d’acqua per ritrovare il sorriso
Ecco perchè il modo per far sì che la vita torni a tingersi di rosa – pure in questo periodo complicato – è bere subito un bicchiere d’acqua, o anche due. Idratarsi, anche attraverso gli alimenti come frutta e verdura, può letteralmente calmare i nervi. E’ sempre meglio non aspettare di sentire lo stimolo della sete per concedersi qualche sorso: meglio giocare d’anticipo, e tenere accanto a sè un bicchiere o una borraccia di acqua fresca da consumare durante tutta la giornata. Il consiglio, infine, è ancora più valido se si vive un momento stressante: l’acqua serve a eliminare il cortisolo, l’ormone dello stress.