I giganti del mare hanno una “casa” protetta anche nel mare d’Europa. E’ stato infatti appena istituito il primo sito Patrimonio per la Conservazione e Salvaguardia delle Balene (Whale Heritage Sites), una novità assoluta nel Vecchio Continente. L’area marina europea che ha ottenuto la certificazione Responsible Watching dal World Cetacean Alliance si trova al largo della costa ovest di Tenerife, alle Canarie: si tratta del braccio di mare compreso tra Tenerife e La Gomera ed è un vero santuario di queste specie marine.
Una colonia di oltre 500 balene pilota (“calderone tropicale”, il delfino più grande che esista) vive stabilmente lungo la costa che va da Faro di Rasca a Punta de Teno, un tratto di mare che si estende per 22 chilometri. Nell’arco dell’anno, in queste zone transitano 26 delle oltre 79 specie di cetacei conosciute, compresi delfini, orche e balenottere azzurre. “Questa moltitudine di cetacei e l’eccezionale biodiversità dell’ambiente”, spiega la nota diffusa dal Turismo delle Canarie “si trovano a soli venti minuti di navigazione da Tenerife e, complice il clima mite dell’arcipelago, si ammirano in tutte le stagioni.L’avvistamento è un lusso che qui si gode ogni giorno”.

Vietato disturbare le balene
Come riporta l’Ansa, a Tenerife l’osservazione dei cetacei è regolamentata a livello legislativo da vent’anni e le imbarcazioni che effettuano servizio di whale watching devono avere un permesso rilasciato dal Ministero dell’Ambiente del Governo delle Isole Canarie. La normativa impone turni di avvistamento all’interno di un’area di 500 metri in cui possono navigare contemporaneamente solo tre barche che devono mantenere una distanza minima di 60 metri dalle balene. La striscia marina tra Tenerife e La Gomera che ha ottenuto la certificazione, spiega ancora la nota del Turismo delle Canarie, è l’unica in Europa che garantisce l’attività di whale watching responsabile e rispettosa dell’habitat marino. Ospita 1.500 specie, comprese dieci autoctone, tra cui il delfino dal naso a bottiglia e la tartaruga caretta caretta. In un solo giorno si possono osservare anche nove diverse specie tra balene e delfini.