Un bicchiere di acqua tiepida e succo di limone ogni mattino. Semplice, veloce ed economico, questo consiglio di salute e bellezza ha subito grazie agli ultimi studi un notevole “ritocco”: per ricavare il massimo beneficio da questa soluzione ricca di vitamina C, l’ideale non è berla al mattino appena svegli, ma alla sera. A causa delle particolari condizioni organiche che si creano quando dormiamo, infatti, bere acqua e limone prima di andare a letto vuol dire proteggere in modo più efficiente le difese immunitarie e contrastare meglio l’invecchiamento, cutaneo e non solo, riducendo ad esempio la possibilità di sviluppare malattie cardiovascolari.

I sì e i no
Tutti pronti, in pigiama, con bicchiere e spremiagrumi? Benissimo, ma attenzione a qualche aspetto fondamentale. Innanzitutto i limoni dovrebbero essere non trattati, affinché il loro succo sia completamente naturale. Anche l’acqua deve essere il più pura e leggera possibile: per avere la sicurezza di disporre a casa propria dell’acqua migliore, basta semplicemente installare sotto il lavello della cucina un purificatore a osmosi inversa di IWM, che libera l’acqua che beviamo da ogni possibile impurità. A questo punto, possiamo concederci il nostro bicchiere di acqua e limone, ricordandoci però che potrebbe presentarsi un “effetto collaterale”, cioè un probabile risveglio durante la notte, per fare la pipì a causa (più che dell’effetto diuretico del limone) della maggior quantità di liquidi assunti a ridosso dell’addormentamento. Infine, attenzione se soffrite di bruciore di stomaco. Il succo di limone è ovviamente una sostanza acida, che chi ha questa sensibilità dovrebbe evitare di assumere prima del grande digiuno della notte.