Il vino è storia, tradizione e cultura, certo. Ma l’acqua è la vita stessa, il bene più prezioso per l’uomo. E’ partita da questa considerazione Acqua Filette, acqua con 125 anni di storia scelta da chef come Heinz Beck e Davide Oldani, per lanciare il progetto Water like wine, che punta a dare a questo elemento la stessa dignità che il mercato riserva al vino e allo champagne. Se fatta a regola d’arte, infatti, anche l’esperienza di degustazione dell’acqua coinvolge tutti i sensi ed è ricca di emozioni e sorprese.

L’acqua, troppo preziosa per non gustarla a fondo
Ecco perché è così importante guidare ed educare il consumatore nella scelta e nell’esperienza gustativa dell’acqua. Insomma, ci vuole vera formazione e cultura. Nasce così la figura dell’idrosommerlier, ormai “necessaria” in quei ristoranti – e sono sempre di più, che accanto alla carta dei vini portano quella dell’acqua.