Dagli aperitivi al prosecco, per arrivare ai bianchi fermi perfetti per la cena: anche in estate gli alcolici sono un piacere al quale è difficile resistere. Con il caldo, però, il loro effetto può essere veramente pesante e causare un’improvvisa spossatezza, con il risultato di farci dire un “no” sofferto al classico brindisi. Con qualche piccolo trucco, però, rinunciare non è necessario. Il primo consiglio, nonché il più importante, è quello di alternare vino e acqua, in modo da contrastare immediatamente quell’effetto disidratazione che produce mal di testa, nausea e vertigini.

Il ruolo dell’idratazione
Quando si beve una bevanda alcolica, l’alcol viene immediatamente assorbito dallo stomaco e dall’intestino tenue ed entra subito in circolo nel sangue. Ecco perché un altro buon consiglio è quello di non bere a stomaco vuoto, in modo da rallentare questo processo e le sue conseguenze.
Ancora, una buona idratazione aiuta ad eliminare prima, attraverso il sudore e l’urina, l’etanolo, ovvero l’alcol. Infine, alternare acqua e vino permette di ridurre il consumo di quest’ultimo, abbassando anche la quantità di calorie assunte, per assaporare il piacere di un buon bicchiere senza doversi pentire poi.