Alzi la mano chi, in questo periodo, non si lascia tentare da un biscottino o uno snack in più. Complici il brutto tempo, il fatto che si passano molte più ore in casa, che si sta attaccati al computer in smart working per l’intera giornata a due passi dalla cucina, il risultato è che si ritrova a sgranocchiare molto più cibo del necessario, anche se non abbiamo fame. Lo stimolo a mettere qualcosa sotto i denti, quella leggera sensazione di stomaco vuoto, infatti, può dipendere proprio dalla noia o della mancanza di stimoli e distrazioni. Ma in questo modo si mettono a rischio peso forma e, nei casi estremi, anche la salute. Mangiare al di fuori dei pasti, infatti, non è quasi mani necessario ed è sovente dannoso: bisognerebbe bilanciare colazione, pranzo e cena, evitando focaccine, cioccolato o altri snack consolatori. Per fortuna, c’è un rimedio facilissimo per tenere a bada questa “fina fame”: l’acqua.

Un bicchiere d’acqua al posto di uno snack
Quando si avverte la voglia di concedersi un extra, si può correre ai ripari bevendo un bicchier d’acqua. In questo modo, non solo si idraterà meglio il nostro organismo – che, con un pieno di liquidi, funziona meglio, anche a livello di concentrazione e buonumore – ma si allenta subito il senso di fame, permettendo di arrivare all’ora del pranzo o della cena senza sgarrare. Così, con un gesto facilissimo, ci si farà doppiamente del bene: si evita di ingrassare, innanzitutto, ma ci si assicurerà anche pelle bella, una migliore ossigenazione del sangue e l’eliminazione delle tossine.