Questo è ancora il periodo delle olive: se avete un contadino che vi può fornire delle olive buone, non trattate, o se sapete dove poterle acquistare “fresche”, potreste cimentarvi con la conservazione in salamoia. E’ una tecnica antichissima, che serviva un tempo per far durare i cibi per moltissimi mesi. In più, le olive preparate in questo modo sono buonissime e sono relativamente facili da fare: servono solo acqua, sale, qualche foglia di alloro, dei barattoli di vetro con chiusura ermetica e naturalmente le olive!

Ingredienti

  • Acqua
  • Olive
  • Sale (80 grammi di sale grosso per ogni litro di acqua)
  • Foglie di alloro

Preparazione

  • Mettere l’acqua sul fuoco e aggiungervi il sale in proporzione di 80 grammi per ogni litro di acqua
  • Far sciogliere bene il sale e far raffreddare
  • Mettere le olive – precedentemente lavate e asciugate – nei barattoli, lasciando almeno un paio di centimetri vuoti dal bordo
  • Ricoprire completamente le olive con la salamoia a temperatura ambiente
  • Aggiungere una foglia di alloro
  • Chiudere con cura i barattoli e riporli in un luogo buio e fresco
  • Le olive così preparate si possono assaggiare non prima di due-tre mesi: i puristi, però, consigliano di aspettarne almeno sei.