E’iniziata la World Water Week, la settimana interamente dedicata ad affrontare le criticità e le possibili soluzioni per preservare il bene più prezioso che abbiamo, l’acqua. A organizzare l’evento, che si tiene dal 25 al 30 agosto in Svezia, è, come ogni anno, lo Stockholm International Water Institute (SIWI). Obiettivo, trovare linee comuni e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’acqua, troppo spesso sprecata, inquinata e purtroppo non disponibile per molti.

Acqua per la società, nessuno escluso
Giunto alla sua 29ma edizione, per il 2019 l’evento ha scelto un tema importante, ben rappresentato dallo slogan “Acqua per la società, nessuno escluso”. Come ricorda l’Ansa, sul tavolo durante le 277 sessioni di incontri ci saranno la desertificazione indotta dai cambiamenti climatici, la presenza di microplastiche, la scarsità di acqua potabile nei Paesi in via di sviluppo e lo spreco che caratterizza molti Paesi industrializzati. Agli incontri parteciperanno esperti in gestione delle risorse idriche, associazioni e comunità religiose, scienziati, esponenti governativi. In tutto saranno oltre 3.700 i partecipanti e quasi 1.200 le organizzazioni presenti, tra cui l’Organizzazione Mondiale della Sanità.