E’un vero e proprio catalogo della bellezza italiana, l’espressione dell’amore che gli italiani nutrono per il loro territorio e i tesori troppo spesso nascosti e trascurati. E’ l’esito del nono censimento “luoghi del cuore” promosso dal Fai (Fondo ambiente italiano), l’iniziativa che consente di votare per un luogo, un monumento o un ambiente a cui si è particolarmente legati.

Acqua, natura e uomo
E’ il Monte Pisano di Calci e Vicopisano (Pisa) il ‘Luogo del cuore’ del Fai più amato e votato dai 2.227.847 di italiani che hanno partecipato al nono censimento. Gli oltre 1200 ettari andati in fumo nel rogo, probabilmente doloso, dello scorso 24 settembre hanno ricevuto 114.670 voti. Segue sul podio il fiume Oreto di Palermo, con 83.138 voti, importante bene naturalistico che scorre nel capoluogo della Sicilia e in cui si riversano numerosi scarichi trasformandolo in una discarica abusiva. Medaglia di bronzo, infine, all’Emilia Romagna con il gioiellino liberty del vecchio stabilimento termale di Porretta Terme che ha conquistato 75.740 voti. Rispetto all’ottava edizione i voti, tra web e carta, sono aumentati del 41,6%. In totale sono stati 37.200 i luoghi segnalati, toccando 6.412 comuni, pari all’80,6% dei comuni italiani.

Foto: www.fondoambiente.it