Elemento fondamentale per la vita, l’acqua è anche una preziosa fonte di ispirazione per la musica e la poesia. La Centrale dell’Acqua e il Teatro Out Off danno vita a Milano al progetto Liquida, momenti di intrattenimento che ricordano, come dice il sociologo polacco Zygmunt Bauman, come la società in cui viviamo sia in continua trasformazione e ormai priva di punti fermi, ma anche l’importanza dell’acqua come elemento vitale e ispiratore.

Quattro appuntamenti a maggio
La rassegna, con spettacoli a ingresso gratuito presso la Centrale dell’Acqua di piazza Diocleziano, prevede 5 appuntamenti. Il 6, 13, 20 e 27 maggio, alle ore 21, si terranno gli incontri di poesia. In ognuno un poeta contemporaneo parlerà di sé e di un altro poeta che è stato essenziale nella sua vita e formazione. Il 12 giugno, infine, si terrà il concerto Elemento Acqua – Water Element per pianoforte, postazioni elettroniche e strumenti ad arco. Il progetto musicale prevede, tra le altre, una composizione pensata per rimanere negli spazi dell’installazione, un loop di 12 minuti che sarà poi diffuso attraverso altoparlanti nei locali della Centrale, diventando la “composizione simbolo” della location.
Come diceva Bauman, la modernità liquida è “la convinzione che il cambiamento è l’unica cosa permanente e che l’incertezza è l’unica certezza”. La poesia, la musica e il teatro riflettono questa condizione di inquietudine.