L’acqua è vita, rinascita e pulizia per definizione. E l’assioma è ancor più vero – e vivo – quando trova realizzazione nella realtà. Esattamente come accaduto a Castel Volturno, in provincia di Caserta, dove un territorio sfruttato dalle ecomafie è diventato un’oasi ecosostenibile proprio grazie all’acqua. Si tratta dei laghi Nabi: tre specchi d’acqua, creatisi naturalmente tra gli anni Settanta e Ottanta quando si estraeva la sabbia per l’attività edile e l’acqua della falda venne pian piano fuori inondando tutto; due imprenditori “illuminati”, e anche un po’ “visionari”, Gino Pellegrino e Michele Falco, hanno deciso tre anni fa di acquistare e liberare dal degrado l’area, riporta l’Ansa. E per farlo, hanno utilizzato solo risorse proprie e la forza delle loro idee.  “Abbiamo creato i laghi Nabi con l’ambizione di voler recuperare questo territorio un tempo molto degradato, e di volerlo fare sfruttando tutto ciò che il territorio ci offre, ad iniziare anche dalle energie umane che da noi non mancano mai” dice Gino Pellegrino. Ne è venuto fuori un posto in cui la forza delle idee incontra l’eccellenza naturalistica e le forze che esprimono le risorse migliori del territorio, dai ragazzi che vi lavorano – circa una cinquantina – molti dei quali di Castel Volturno, alle associazioni dilettantistiche che veicolano lo sport come mezzo di socializzazione e riscatto. Laddove, a bordo lago, c’erano tonnellate e tonnellate di rifiuti abbandonati – ci sono voluti più di cento camion per rimuovere tutto – ci sono ora gli ombrelloni e le sdraio; sono tornati gli uccelli acquatici, dagli aironi ai cormorani; sono stati rimossi i fortini abusivi dei cacciatori, e sono stati piantati 170 alberi.

Specchi d’acqua, sport eco e case di legno
I laghi sono balneabili e si può soggiornare in strutture interamente in legno e dotate di tutti i comfort, dalle suite e dalle tende galleggianti alle tende ubicate a bordo lago. C’è una spa con vasche idromassaggio e la possibilità di lezioni di barca a vela, di equitazione, di cable wakeboard, tipo di sci nautico che si pratica con la tavola da snowboard e un cavo che traina, in quanto tutto, ai Laghi Nabi, è ecosostenibile; anche i percorsi, basta pensare alla pista luminescente – prima in Italia – formata da pietrine che si caricano con la luce solare e alla sera si illuminano, risparmiando così energia elettrica e riducendo l’impatto ambientale.