“Non ci siamo mai chiesti perché l’acqua nell’accoglierla in sé diventa cielo; ma se ci saremo arricchiti (e quale ricchezza!) della visione del mare che si dona alla luce del giorno o di quella di un corso di fiume appena esca da un gomito umbratile, la domanda ha già la sua risposta: l’acqua si crisma nella luce”.
Antonio Anile