Sapevate che le bevande, e non solo i cibi, vanno serviti secondo i dettami del galateo? E questa regola è maggiormente valida se il pranzo o la cena ha un tono elegante o ufficiale. Vietato sbagliare! Se si tratta di un evento davvero importante, che prevede la presenza di camerieri, saranno loro ad assumersi il compito di versare le bevande servendole alla destra di ogni commensale, ma senza lasciare brocche o bottiglie in tavola: queste, infatti, andranno riposte vicino al tavolo, ad esempio su un carrello, e sarà cura del personale riempire i bicchieri dei vari ospiti senza mai lasciarli vuoti.

Quando ci pensa il padrone di casa
Quando la tavola è sì elegante, ma più informale, le bevande andranno sistemate sulla tavola fin dagli antipasti. L’acqua – che non dovrebbe mai essere troppo fredda – va servita in brocche di vetro o di cristallo. Assolutamente proibite le bottiglie di plastica su un placé chic, mentre – se l’occasione lo consente – possono essere ammesse le bottiglie di vetro. Il vino, invece, va portato in tavola nella sua bottiglia e poi poggiato su un sottobottiglia o riposto nell’apposito secchiello. L’acqua e il vino andranno poi serviti ai commensali dai padroni di casa.  

L’abc dei bicchieri
Per ogni bevanda che si porta in tavola va apparecchiato un apposito bicchiere. Quello per l’acqua deve essere sempre grande, medio quello per il vino rosso e piccolo per il vino bianco. Naturalmente, cambia anche la forma – a calice, a stelo… – a seconda del vino che si consuma. Infine, tutti i bicchieri devono essere sistemati a destra al livello della punta del coltello, iniziando da quello per l’acqua.