L’Italia è tra i Paesi europei che maggiormente fanno ricorso all’irrigazione. Secondo quanto reso noto dall’Associazione nazionale consorzi di gestione e tutela del territorio e acque irrigue (Anbi), ogni anno nel nostro Paese si utilizzano per l’agricoltura 20 miliardi di metri cubi d’acqua. Come riporta l’Ansa, l’Italia è seconda in termini di superficie irrigata solo alla Spagna e quarta in termini di incidenza della superficie irrigata sulla S.a.u. (Superficie agricola utile) dopo Malta, Cipro e Grecia.

Risorsa acqua da salvaguardare
Il clima, viene da dire, fa la differenza. A maggior ragione, proprio perché così importante, la risorsa acqua va gestita con attenzione e salvaguardata. Come fanno notare gli esperti dell’Anbi, l’agricoltura nella penisola è un settore importante: il valore della produzione agroalimentare è di circa 270 miliardi di euro e l’export vale circa 45 miliardi, di cui l’85% è irriguo. Gli occupati sono 3.300.000.