Sì all’informazione corretta e scientifica, no ai falsi miti, frutto del sentito dire. L’Istituto Superiore della Sanità ha dedicato un’intera sezione del suo sito alla “bufale”, convinzioni errate in materia di attività fisica, vaccini, salute mentale e molto altro. Nella sezione dedicata all’alimentazione, merita un “Falso” il consiglio di evitare di bere acqua durante i pasti.

Si al bicchiere a tavola
“Con questo comportamento si vorrebbe ottenere un doppio vantaggio: digerire più facilmente e dimagrire in modo più rapido. Non è vero!”, si legge sul sito dell’ISS. Bere una giusta quantità di acqua (circa 600-700 ml) a ogni pasto, serve a migliorare la consistenza degli alimenti ingeriti, aiutando quindi la digestione. Solo se si beve troppa acqua i succhi gastrici vengono diluiti e quindi i tempi della digestione si potrebbero leggermente allungare.
No anche all’abitudine di bere solo prima dei pasti. Come dichiara l’ISS, “non ha di per sé alcun effetto dimagrante, ma favorisce semplicemente il senso di sazietà, portando a ridurre la quantità di cibo nel pasto”.