Potrà fare 1.000 chilometri con un pieno di carburante a base d’acqua. E’ Electriq, l’automobile elettrica che non inquina, che è pulita e che va… ad acqua. Sembra un’invenzione futuristica, invece è realtà: la startup israeliano-australiana Electriq-Global ha infatti sviluppato un carburante che ci trasporterà verso una guida economica e sostenibile. Composta al 60% di acqua, questa tecnologia rivoluzionaria permette di estrarre l’idrogeno dal carburante liquido che viene sfruttato per creare elettricità per alimentare il veicolo.
Lanciato all’EcoMotion 2018 Smart Mobility Summit a Tel-Aviv, il sistema Electriq-Global prevede tre elementi chiave: il combustibile liquido che reagisce con un catalizzatore per rilasciare l’idrogeno su richiesta, quindi il carburante esausto che viene raccolto e portato in uno stabilimento di Electriq-Recycling dove è reintegrato con idrogeno per il riutilizzo. L’intero processo è a zero emissioni.

Il lancio nel 2022
Con questa tecnologia, affermano gli inventori, sarà possibile fare carburante in 5 minuti presso stazioni di servizio del tutto simili alle colonnine attuali: con un pieno si percorreranno 1.100 chilometri. Secondo le previsioni, l’arrivo sul mercato sarà nel 2022, inizialmente solo in Israele e in Australia.