In questi giorni un po’ tesi, dove si parla quasi esclusivamente del coronavirus, bisogna stare attenti a non farsi prendere dal panico e a riconoscere le fake news. Comprese quelle relative ai rimedi naturali per contrastare questa sindrome influenzale. Fra le soluzioni anti-coronavirus, che vengono suggerite sui social e nei gruppi whattsapp, c’è quella di bere acqua calda, perché il patogeno muore a 26-27 gradi. “La soluzione dell’acqua calda è un’assurdità, forse frutto dell’idea che con il caldo si tende a ridurre la diffusione di molti patogeni respiratori”, ha spiegato all’AdnKronos Salute Susanna Esposito, presidente dell’Associazione mondiale per le malattie infettive e i disordini immunologici (Waidid) e professore ordinario di Pediatria all’Università di Parma, che invita a diffidare da questo tipo di informazioni. “Piuttosto, è bene lavare accuratamente e spesso le mani con acqua e sapone o con soluzioni alcoliche”, conclude la scienziata.

L’acqua fa sempre bene
Insomma, prudenza e buon senso valgono sempre, anche ai tempi del virus. Oltre a seguire le indicazioni del Ministero della Salute, come lavarsi accuratamente le mani con sapone e acqua, è sempre vero che una corretta idratazione è fondamentale per stare e sentirsi bene, specie se si hanno i classici mali di stagione come il raffreddore. Bere acqua è sempre una buona idea!