La Chiffon cake è una torta americana un po’ atipica. A differenza di tanti altri dolci della tradizione, è soffice e leggera come una nuvola. Ed è buonissima così ma anche base perfetta per farciture con creme alla vaniglia, al cioccolato e con la frutta e, per i più golosi, per lucide coperture con la glassa. Il suo segreto? Nell’acqua usata per l’impasto, oltre che nell’aggiunta del cremor tartaro e negli albumi montati a neve. Attenzione anche allo stampo: quello per la Chiffon cake permette il passaggio dell’aria. Di conseguenza, una volta sfornata la torta si raffredda in modo omogeneo, senza “crollare” in alcuni punti.

Ingredienti 

  • 300 g di zucchero extrafine
  • 290 g di farina 00
  • 200 ml di acqua
  • 120 ml di olio di girasole
  • 6 uova
  • la scorza di un limone non trattato
  • una bustina di lievito per dolci
  • 8 g di cremor tartaro
  • un pizzico di sale
  • zucchero a velo per decorare

Preparazione

  • Setacciare la farina e il lievito in una ciotola, aggiungendo poi lo zucchero e il sale. Mescolare con cura
  • In un’altra ciotola, aggiungere ai 6 tuorli l’acqua a temperatura ambiente e l’olio di semi. Unire la buccia grattugiata del limone e sbattere il composto con le fruste (ma non è necessario montarlo)
  • Incorporare questo composto agli ingredienti secchi, versandolo in una volta sola e quindi mescolando bene. Il composto così ottenuto deve essere liscio e uniforme
  • A parte montare gli albumi e, quando sono bianchi e spumosi, aggiungere il cremor tartaro continuando a montare. Trasferire gli albumi un po’ alla volta nell’impasto tenuto da parte, mescolando dolcemente per non smontarli
  • Versare l’impasto nello stampo per Chiffon cake, che non è necessario imburrare e infarinare
  • Infornare la Chiffon cake in forno statico preriscaldato a 160° per circa 60 minuti
  • A cottura ultimata capovolgere lo stampo appoggiandolo sugli appositi piedini, in modo che il dolce prenda aria, si raffreddi e si stacchi dai lati da solo
  • Quando la torta si è completamente raffreddata, staccare la parte superiore dello stampo con un coltellino sottile e spolverizzare a piacere con zucchero a velo.