Il riso è un alimento prezioso, perché è composto per il 75 -80% da amido ed è ricco anche di vitamine, in particolar modo quella B ed E, oltre che di sali minerali. Che consumarlo spesso sia un’ottima scelta in una dieta sana lo sappiamo tutti, con tante conferme che arrivano dall’Oriente dove la popolazione è particolarmente longeva. Ma, oltre ai chicchi, le proprietà del riso si ritrovano anche nella sua acqua di cottura. Acqua che, le donne giapponese insegnano, è particolarmente preziosa per la bellezza della pelle e dei capelli.

Trattamento beauty dopo lo shampoo
L’acqua di riso dona alla chioma molta più elasticità, permettendo un migliore districamento dei capelli. Inoltre, contiene l’inositolo, un carboidrato che protegge i capelli dai danni, riparandoli. Per un trattamento ottimale, vanno utilizzati due-tre cucchiaini di acqua di cottura diluiti in un tazza grande. L’acqua va poi distribuita sui capelli bagnati dopo lo shampoo, andando a massaggiare delicatamente il cuoio capelluto per circa 10 minuti. Fatto ciò, si passerà a  risciacquare la chioma. Seguendo questo consiglio un paio di volte la settimana, si avranno capelli morbidissimi e super lisci.