Le basse temperature di questi giorni mettono a dura prova non solo la nostra resistenza, ma anche quella dei contatori dell’acqua. Lo segnala l’Unione Consumatori Italiana, specificando che il gelo può compromettere l’impianto idrico di casa. Meglio pertanto correre ai ripari prima che il danno si verifichi. In fondo, si tratta di prendere poche, ma precise precauzioni.

Contatori in una nicchia del muro esterno
Assicurarsi che la porta del vano sia sempre ben chiusa e priva di aperture che consentano il passaggio dell’aria.
Rivestire gli sportelli e le pareti della nicchia con dei pannelli isolanti (come polistirolo o poliuretano espanso facilmente reperibili presso negozi per il fai da te) e le tubazioni ed il contatore con guaine ben fissate con nastro isolante.
Non utilizzare per l’isolamento carta o stracci che, bagnandosi e ghiacciandosi, potrebbero aggravare la situazione.
Se le temperature dovessero abbassarsi di molto e per più giorni è consigliabile lasciare che da un rubinetto fuoriesca un filo d’acqua. Per evitare sprechi si può far scorrere l’acqua dal rubinetto della vasca da bagno in modo da raccoglierla e poterla poi utilizzare, ad esempio, per lo scarico del wc.

Contatori interrati
Anche in questo caso è necessario procedere allo stesso modo assicurandosi inoltre che il tombino sia sempre ben chiuso per evitare infiltrazioni d’acqua dall’esterno.
Particolare attenzione va prestata alle case non abitate o se si prevede di lasciare casa per un periodo di alcuni giorni durante un’ondata di gelo. In questi casi è importante:
Svuotare l’impianto chiudendo il rubinetto a monte del contatore e facendo scorrere l’acqua dai rubinetti di casa fino al completo svuotamento per poi richiuderli.
Verificare dopo il passaggio del gelo e con il rialzo delle temperature se ci sono danni o perdite. Con lo scioglimento del ghiaccio infatti possono venire alla luce rotture all’impianto e conseguenti dispersioni.

Contatori condominiali
Se si vive in condominio bisogna invece accertarsi che i responsabili della manutenzione effettuino gli opportuni interventi prima dell’arrivo del gelo, in particolare:
Coibentazione delle tubature e dei contatori esposti all’aria in locali non riscaldati.
Verificare l’operatività delle valvole delle varie colonne di distribuzione dell’impianto.
Per appartamenti vuoti comportarsi come spiegato prima in riferimento alle case non abitate.
Svuotare gli impianti dei servizi condominiali in caso di temperature particolarmente rigide.