In Italia il mese con il record di precipitazioni è ottobre, anche se in anni passati non sono mancati “sorpassi” da parte di settembre o novembre. Pronti a vivere la stagione delle piogge in versione italiana? Secondo i meteorologi, settembre si dovrebbe concludere all’insegna delle perturbazioni, in realtà solo una piccola anticipazione di quello che accadrà a ottobre, che dovrebbe riservarci piogge abbondanti e omogenee. Soprattutto, la presenza di acque marine superficiali ancora molto calde potrebbe concorrere allo sviluppo dei cicloni mediterranei, responsabili negli anni scorsi di veri e propri eventi alluvionali.

Novembre, col bene che ti voglio… e con l’ombrello
Novembre, infine, potrebbe iniziare con un surplus pluviometrico, avere in seguito una fase più asciutta e quindi concludersi con una prima discesa di aria gelida dalle regioni Nord-orientali dell’Europa, che potrebbero portare addirittura neve a bassa quota. In ogni caso, come sempre per le previsioni a lungo termine, i meteorologi sottolineano che questa è solo una tendenza. Indicazioni precise sono possibili solo in un range di pochi giorni. Nel frattempo, è consigliato l’ombrello!