L‘aria condizionata permette di sudare meno e per questo può essere considerata un’alleata nella lotta contro la disidratazione. Vero, ma solo in parte, perché i passaggi tra ambienti condizionati e ambienti naturalmente caldi rischiano di mandare in tilt, anche se temporaneo, il nostro sistema di termoregolazione e, soprattutto, perché aria condizionata è anche sinonimo di aria più secca. La climatizzazione toglie infatti umidità agli ambienti, con un’immediata ripercussione sulle prime vie respiratorie, che invece per il loro benessere devono sempre mantenersi idratate. Solo a partire da questa condizione, infatti, si assicura la giusta protezione all’epitelio, tessuto di rivestimento delle mucose che svolge importanti funzione di secrezione e trasporto.

Come correre ai ripari?

Come comportarsi allora quando si passano molte ore del giorno con l’aria condizionata? Il suggerimento, una volta di più, è quello di bere molta acqua e soprattutto di bere senza aspettare di aver sete. Proprio la scarsa sudorazione rende meno frequente questo stimolo, ma… con un’assunzione regolare di acqua le vie respiratorie ringraziano.