Bere tanta acqua è importante per restare sani, efficienti e concentrati. Ed è anche fondamentale per mantenersi in linea, eliminando qualche chilo di troppo o – ancora meglio – evitando di accumularlo. Assumere molta acqua, che notoriamente ha 0 calorie, rende infatti più attivi i muscoli e aumenta il consumo calorico attraverso il meccanismo della termogenesi, cioè la produzione di calore dell’organismo.

Gli orari “giusti”
Ma quanta acqua e quando va bevuta per trarre i massimi benefici per la linea? La “regola generale” prevede di bere almeno un bicchiere d’acqua mezz’ora prima dei pasti (compresa la colazione) in modo da arrivare a sentirsi sazi senza in realtà aver mangiato molto, e di bere almeno mezzo bicchiere lontano dai pasti, per non cadere nella tentazione di mangiare qualcosa. Infine, sono consigliati anche un bicchiere d’acqua al mattino appena svegli (soprattutto se passa un po’ di tempo tra il risveglio e la colazione) e prima di andare a dormire. Bere come primo gesto del mattino, dopo il digiuno della notte, equivale a una specie di doccia intestinale, che combatte processi fermentativi alla base della pancia gonfia. E bere come ultima cosa fatta prima di addormentarsi vuol dire dare all’organismo la giusta idratazione per sostenere il metabolismo nella fase cruciale di eliminazione delle tossine e dei grassi. Last but not least, non è vero che bisogna evitare di bere durante i pasti. Anche lì, un po’ ci vuole. Come sempre, l’importante è “bere bene”: l’acqua migliore che possiamo consumare a casa nostra è quella purificata con un sistema a osmosi inversa, come il nuovo Osmotic Zero di IWM che assicura acqua di assoluta qualità, senza scarti ma sterilizzata e con Ph 7.4, esattamente come quello del sangue e del latte materno.