L’acqua di rose è un ottimo tonico per i visi di tutte le età. E si può anche fare in casa, in 5 minuti d’orologio. Gli ingredienti sono acqua distillata (la stessa che si usa per il ferro da stiro), una moka nuovissima e ovviamente i petali di rosa, provenienti da coltivazioni biologiche- Pronti con l’orologio? Via! Riempire la caldaia della moka con acqua distillata, il filtro con i petali, avvitare e mettere sul fuoco. Quando la moka ha finito di gorgogliare, l’acqua di rose è pronta e si può utilizzare già dopo pochi minuti, quando è ancora tiepida. Da conservare in frigorifero in contenitore ermetico per non più di 2 giorni.

A cosa serve
Da sempre utilizzata nella cosmesi, l’acqua di rose è un’alleata nella cura della pelle. Serve infatti per detergere e purificare, ed è perciò particolarmente indicata anche nel caso di pelle grassa o impura. Ancora, si possono migliorare inestetismi come le occhiaie o la couperose facendo impacchi sulle zone da trattare, imbevendo un batuffolo di cotone con acqua di rose e applicandolo per circa 15 minuti sull’area “incriminata”. Infine, si può preparare anche un peeling delicato e tutto naturale miscelando acqua di rose, miele e un pizzico di zucchero in parti uguali. Con questo composto si può effettuare uno scrub light: si stende sul viso, si massaggia con dolcezza e poi si sciacqua con abbondante acqua tiepida.