Vietato buttare l’acqua di cottura! Questa, infatti, si può utilizzare per mille altre ricette e impieghi alternativi. Vediamone qualcuno.

Acqua delle verdure

Quando si cuociono le verdure in acqua, si ha già – una volte scolati i vegetali – una fantastica base per un brodo sano e casalingo. Le verdure, infatti, durante la cottura rilasciano in acqua vitamine e sali minerali. E, se non lo si usa al momento, il brodo vegetale può essere tranquillamente congelato utilizzando i portacubetti del ghiaccio o gli appositi sacchetti.

Mettila nel pane

Quando si cuoce la pasta, ma anche il riso o cereali come farro o rio, l’acqua di cottura rimane “bianchiccia”. La causa è l’amido, che è stato rilasciato nella pentola. Questa acqua è perfetta per preparare prodotti da formo home made, come il pane o la pizza: l’amido dà più consistenza all’impatto.

Super con i legumi

L’acqua in cui si sono cotti i legumi, e i ceci in particolare, diventa un ingrediente ricchissimo di proteine. Una volta fredda, questa acqua può essere addirittura montata o neve o utilizzata come base per la maionese vegani.