Le ultime ricerche sul rapporto fra italiani e acqua pubblica parlano chiaro, e ne abbiamo scritto anche qui: secondo gli ultimi dati di Aqua Italia, il 77,6% della popolazione italiana ha bevuto acqua del rubinetto (trattata e non) negli ultimi 12 mesi, con un tasso di crescita sul 2018 che sfiora il 4%. Tra tutti coloro che la bevono il 48,7% dichiara di farlo sempre o quasi sempre. Insomma, circa la metà della popolazione del nostro Paese è una “fan” dell’acqua del sindaco, controllata ed ecologica. Una buona notizia per l’ambiente, ovviamente, ma non mancano però delle resistenze dure a scomparire. Sempre la stessa indagine, infatti, rivela che i nostri connazionali temono che nell’acqua ci siano sostanze indesiderate. In merito alla preoccupazione degli italiani nei confronti della presenza di sostanze contaminanti nell’acqua del rubinetto, il 26,8% (in calo di quasi 8 punti percentuali rispetto al 2018) si è dichiarato estremamente preoccupato e il 62,6% abbastanza preoccupato. Tra chi ha già un’abitudine al consumo dell’acqua potabile del rubinetto, si riscontra una preoccupazione per i contaminanti chimici più bassa della media della popolazione (14% contro il 26,8%). Al contrario, per coloro che abitualmente non bevono acqua del rubinetto, tale preoccupazione è molto elevata (39% contro 26,8%).

Acqua pura senza se e senza ma
Per avere la certezza di veder sgorgare dal rubinetto della cucina un’acqua pura e sana, basta installare sotto il lavello un purificatore d’acqua: e infatti sono in continuo aumento le famiglie italiane che scelgono sistemi ad hoc per il trattamento dell’acqua domestica.  Tra i prodotti più efficienti, spiccano senza dubbio i purificatori a osmosi inversa, come quelli di IWM, che attraverso un processo naturale (l’osmosi inversa, appunto) eliminano tutto ciò che è dannoso lasciando integri i minerali buoni e biodisponibili. In questo modo si avrà la sicurezza di poter disporre a casa di un’acqua di grande qualità, ideale non solo da bere,  ma anche per cucinare, lavare frutta e verdura, preparare tisane, caffè, tè, ghiaccio.