Lo sappiamo tutti, l’acqua è un bene prezioso che potrebbe diventare addirittura raro. Eppure, pur consapevoli, non sempre mettiamo in atto meccanismi virtuosi che ci consentano di consumare solo quella che effettivamente serve. Un’attenzione in più all’acqua, e al suo possibile spreco, dovrebbe avvenire già in cucina. Ecco qualche consiglio per risparmiare acqua, senza nessuna rinuncia.

Attenzione ai rubinetti
Il principale spreco d’acqua potabile è spesso dovuto al fatto che lasciamo i rubinetti aperti. Chi ha veramente un’anima green, ad esempio, raccoglie l’acqua della doccia prima che si scaldi per riutilizzarla magari per innaffiare le piante. Ancora, le perdite e lo sgocciolamento possono provocare una vera e propria emorragia d’acqua nel tempo. Guarnizioni e rubinetti vanno controllati periodicamente.

Elettrodomestici eco
Scegliere degli elettrodomestici a basso consumo, di nuova generazione, permette non solo di risparmiare sulla bolletta elettrica, ma anche su quella idrica. E soprattutto vanno utilizzati a pieno carico.

Riciclo intelligente
L’acqua di cottura della pasta, solo per fare un esempio, grazie all’amido in essa contenuto è un ottimo detergente per i piatti da lavare. E l’acqua in cui si sono cotte le verdure può diventare una base per tantissimi altri piatti: basta congelarla!