No alle bevande troppo calde, che possono creare lesioni al cavo orale e all’esofago, no a quelle ghiacciate, che come minimo corrono il rischio di bloccare la digestione. Esclusi gli estremi, la medicina tradizionale cinese e l’Ayurveda, cioè la medicina tradizionale indiana, affermano che non è vero che l’acqua calda sia migliore di quella fredda (o viceversa). Dipende dagli scopi che si vogliono ottenere.

Calda…
per stimolare il sistema digestivo e contrastare la stitichezza, l’acqua calda è un toccasana. Gli esperti di queste medicine tradizionali consigliano di berne un bicchiere al risveglio, utile anche per eliminare le tossine e prevenire l’acne.

…e fredda
L’acqua fredda (o meglio, fresca) è invece indicata dopo un allenamento sportivo e in generale per chi vuole perdere peso, per la sua capacità di stimolare il metabolismo.