La pressione alta è un disturbo molto comune, da non trascurare. Per controllare questo valore, lo stile di vita (evitare lo stress, gli alcolici e il fumo, dedicare con regolarità un po’ di tempo all’attività fisica e alla meditazione) è fondamentale, ma si può comunque intervenire anche al bisogno, quando si avvertono sintomi come mal di testa improvviso, ronzio alle orecchie e sudorazione fredda. In questi casi – ovviamente se le manifestazioni sono di lieve entità, altrimenti è consigliato contattare subito un medico – la prima mossa da fare è bere un bicchiere d’acqua, perché l’ipertensione può essere causata dalla disidratazione. Infatti, se l’organismo perde più acqua di quanto dovrebbe, la quantità di sangue nei vasi diminuisce e di conseguenza la pressione si alza. Un altro rimedio semplice ed efficace per ridurre questo valore è poi quello di immergere per 15 minuti i piedi in acqua molto calda. In questo modo si favorisce il defluire del sangue verso le estremità, abbassando la pressione e in particolare il mal di testa.

Stress vai via!
Anche legata a fattori psicologici e di ansia, la pressione alta si può contrastare ascoltando musica classica o meditativa, che hanno l’effetto di ridurre il livello del cortisolo, cioè l’ormone dello stress. Per un rilassamento ancora più profondo si può assumere la posizione Yoga savana: sdraiati per terra in posizione supina e con le braccia allargate, si rilassano le gambe e ogni singola parte del corpo, con una serie di respiri profondi. L’effetto è una riduzione del ritmo sanguigno e della pressione arteriosa.